Raw 6-5-2013: Brock Lesnar distrugge l’ufficio di Triple H

maggio 10, 2013 in Ready to Rumble

Benvenuti a Ready to Rumble, la nuova rubrica di Uncanny Nerdz dedicata al wrestling. Per ora ci limiteremo alle recensioni settimanali, ma in futuro ci saranno delle sorprese.

Dopo i match da sagra della polenta della settimana scorsa (ricordiamo le gare di ballo e di tiro alla fune) sembrava impossibile vedere qualcosa di peggio questa settimana. Sembrava è la parola chiave.

Il perno della puntata è stata l’invasione di Brock Lesnar nell’ufficio di Triple H, di cui è stato mostrato il video integrale. Lesnar, accompagnato dal suo avvocato Paul Heyman che faceva le riprese, è entrato nella sede della WWE, raggiungendo indisturbato, tranne che per l’interferenza di un malcapitato impiegato, l’ufficio di Triple H, dove ha cominciato a distruggere tutto quello che c’era.

lesnar

Ora capisco che è fa tutto parte della storyline, ma è poco credibile un promo del genere senza un intervento della polizia. A parte questo onore al merito alla WWE che ha sfruttato gli account dei suoi dipendenti sui social network per far sembrare che questa invasione fosse accaduta davvero lunedì (in realtà era preregistrata).

A parte questo abbiamo potuto assistere al tristissimo monologo di John Cena in cui dichiara che, a dispetto dell’infortunio, difenderà con successo il titolo WWE contro Ryback a Extreme Rules. Dopo quasi dieci minuti di autopav viene interrotto da Ryback con cui incomincia una battaglia al microfono al termine della quale annuncia che il match tra loro due a Extreme Rules sarà un Last Man Standing.
In questa WWE Last Man Standing significa un match calcistico in cui i wrestler cadono a terra in modo teatrale per subire il conteggio ad ogni mossa dell’avversario, ma la stipulazione speciale di questo match senza squalifiche però può aprire inaspettate porte alla vittoria di Ryback, giocando sulle interferenze esterne e/o sull’infortunio di Cena.

ryback

Sempre Ryback, con il suo cappellino del Team Rocket che fa tanto cattivo alla Joe Pesci in Mamma ho perso l’aereo, è protagonista del main event contro Kane, che si conclude con un’incredibile serie di colpi di scena hollywoodiani: Ryback vince, arriva lo Shield, Ryback scappa, arriva Cena, Ryback colpisce Cena con una sedia. Troppo prevedibile.

Il punto più alto della puntata però è Damien Sandow che prende in giro Randy Orton canticchiando una parodia della sua musica di ingresso, criticandolo per la sua inespressività e per la sonnolenza dei suoi match (fun fact: è una descrizione molto accurata del personaggio). Vale la pena di guardarlo:

 

L’altro momento divertente è stato quello che ha visto Mark Henry picchiare Sheamus con la cintura, tipo papà meridionale incazzato.

 

Alla facciazza di quelli che dicono che il wrestling è tutto finto ecco la schiena di Sheamus dopo il pestaggio, da una foto postata da lui su Twitter.

sheamus

La cattiva notizia è che i due combatteranno uno Strap Match a Extreme Rules, il che significa un incontro in cui i due contendenti sono legati da una corda e vince il primo a toccare i quattro angoli del ring.

C’è anche spazio per Chris Jericho, ma l’euforia per il suo ingresso dura giusto il tempo di sapere che lui è lì solo per giudicare la performance di Fandango nel match contro R-Truth assieme a due giudici d’eccezione: i Tons of Funk (Tensai e Brodus Clay coi suoi bellissimi occhiali).

clay

Mentre Fandango fa il suo ingresso con la ballerina (che è di nuovo quella di prima, una ballerina professionista, e non più Summer Rae) i commentatori sottolineano come il pubblico stia ballando la sua theme song, senza accorgersi che un attimo prima una panoramica sul pubblico aveva mostrato esattamente il contrario. Tagliando sui particolari R-Truth vince per l’abbandono di Fandango, arrabbiato perché i giudici davano voti più alti al suo avversario.

Immancabile il solito segmento trash, che questa volta vede un amante segreto corteggiare Kaytlin che decide, grazie a un’idea di Natalya, di mandare The Great Khali a indagare sotto copertura per scoprirne l’identità; dalla risatina della Bella Twins dopo questo segmento sembra essere tutto un loro scherzo (l’alternativa solitamente è Hornswoggle, meglio così). Non sono sotto l’effetto di allucinogeni: è successo davvero.

khali

Che altro? Lo Shield ha sconfitto gli Uso e Kofi Kingston in un bel 3 vs 3 tag team match, Antonio Cesaro è finalmente tornato alla vittoria contro Zack Ryder, Kaytlin e le Funkadactyls hanno battuto AJ e le Bellas e Alberto Del Rio ha vinto per squalifica contro Dolph Ziggler, ma entrambi sono stati poi picchiati da Jack Swagger. Lo stesso Ziggler si è infortunato (realmente) il giorno dopo durante le registrazioni di Smackdown, ma non si sa ancora nulla se non che ha subito un trauma cranico.

Chiudiamo con la notizia che William Moody, AKA Paul Bearer, sarà introdotto nella WWE Hall of Fame l’anno prossimo, dandovi appuntamento alla prossima settimana.